martedì 22 luglio 2008

Tempo di bilanci?

blog Mindmaps

Non è da molto che ho aperto il blog, ma comincio a capire come funziona la faccenda.

La prima cosa che ho capito è che appena metto mano alla tastiera non riesco più a fermarmi!!!
Interventi che avevo immaginato come freddure fulminee, dilagano straripando ed inondano la pagina. Non parliamo poi di quelli più corposi.
Ho dovuto ridurre il numero di post visualizzati, perchè sennò la pagina diventava lunga come la fame. Adesso è diventata lunga come un fortissimo appetito!
Sapevo di essere logorroico, ma continuo a stupirmi davanti a queste dimostrazioni pratiche...

Su segnalazione della Mongia nazionale ho cominciato a giocherellare con i widget di FeedJit e mi ci sto divertendo un sacco, quindi li consiglio a tutti i blogghettari. Soprattutto la MAPPA con le bandierine (che è piaciuta molto anche al Di Stefano: "...e io c'ho il Vietnam e tu nooo!!" :DDD ) ed il resoconto LIVE degli accessi. Quest'ultimo per me è ipnotico. Meno male che sul mio blog non ci passa quasi nessuno! :) Se andate su quello di FeedJit capirete che cosa intendo...

Su segnalazione di un tal Fabio Montale (stravagante bibliofilo che, curiosamente, abita a casa di un mio amico e ne veste i panni) ho invece scoperto i feed RSS. Avevo già aperto un account Google per il blog, così ho approfittato dell' RSS Reader di Google (Google Reader), che trovo funzionale e comodo. Adesso, consultando una sola pagina internet, vedo se ci sono aggiornamenti su tutti i blog che mi interessano, risparmiandomi la noiosa pratica di andare periodicamente a spulciarli uno per uno.
Come ogni blog di Google, anche il mio ha i feed, di cui potete trovare il link nella colonna di destra ("Iscriviti a...").

Ho scoperto inoltre che i commenti, che inizialmente snobbavo con alterigia, sono invece qualcosa che rende vivo il blog, permettendo a chi scrive di avere un feedback e non sentirsi come uno scemo che parla con lo specchio. Prima di iniziare questo blog pensavo che i commenti fossero una cosa insulsa. Mi sembravano inflazionati da utenti sciocchi che andavano in giro cercando legittimazione e proponendo a qualsiasi altro bloggaro “io ti linko, tu mi linki?”
Non è così. O meglio, non è solo così. Mi ha fatto piacere ricevere i commenti di Fabio, Gino, Furcio, Monja, Fabrizio e anche di quel rompicoglioni del VdS (che se non era per la provocazione di Gino, col cavolo che sarebbe venuto sul mio blog! ;) ).
Poi c’è il stato il caso scabroso della misteriosa “amica nota” che frequenta la stazione di Campo di Marte, su cui si sono sprecate le illazioni più fantasiose. Chi sarà mai la misteriosa dama?!?! :) E quale torbido intrigo la legherà al sottoscritto?!? =8)

Infine due risate sulle chiavi di ricerca. Da quando ho aperto il blog ci sono capitati anche 14 poveri innocenti che facevano le loro ricerchine su Google e tutto si aspettavano tranne che di finire tra le mie grinfie! :)
Grazie a ShinyStat posso vedere le chiavi di ricerca che hanno usato. Alcune mi hanno colto un po' alla sprovvista. Per esempio, qualcuno ha cercato "punto più lontano da Firenze" (fra virgolette, frase esatta) e non mi ricordavo di averlo scritto :) . Fra l'altro il mio blog è il SOLO risultato per questa chiave di ricerca! Forse cercavano proprio me. :)
Molti (5 su 14) cercavano il significato di “salsamenteria”. Non mi aspettavo certo che fosse un termine così gettonato! Sarò sempre il solito brontolone, ma non era meglio cercarlo su un dizionario (anche online, come ho fatto io) che non su Gùgol? Uno ha digitato la chiave “salsamenteria definizione vocabolario”. Non è così che funziona. Su Gùgol si cerca “dizionario” o “vocabolario”, poi se ne sceglie uno (e magari lo si salva tra i preferiti per la prossima volta) e lì sopra si cerca “salsamenteria” o qualsiasi altra parola. I dizionari online non sono come la Wikipedia: non si arriva al risultato direttamente dal motore di ricerca!
Uno cercava una sciabola da sommelier (celo). Uno cercava “firenze traffico moto” (celo, celo…). Uno cercava “traffico: quando partire” ed è incappato nel mio cautomobilista. :)
Qualcuno è arrivato con delle chiavi molto generiche (“significato di perle di saggezza”, oppure “perle di saggezza sulla falsità delle persone”) per le quali il mio blog non figura nemmeno nelle prime dieci pagine di risultati! Come cavolo hanno fatto a trovarmi?!?
Uno cercava “ferro flebo velocita” e temo che avesse problemi di salute. Gli auguro di rimettersi al più presto.
Ma il mio preferito in assoluto è “produzione tende perline roma” che non c’entra assolutamente un cavolo col mio blog, ma è riuscito a beccare quattro parole da quattro post diversi (compresa “perline” che il buon Gùgol ha deciso di interpretare come sinonimo di “perle”) ed è finito qui. :)


Comunque, abbiamo dimostrato anche stavolta che non so controllare il fiume di parole che prorompe dalle mie dita! :D


Pavel Balykin

4 commenti:

furcio ha detto...

per inciso, il posto piu' lontano da firenze si trova circa a 500 km est delle isole Chatman, vicino la nuova zelanda. magari e' una informazione utile e puoi catturare altri utenti da 1 seguito da un miliardo di 0! se sono inclusi anke i commenti ovviamente!

Lys ha detto...

Ciao furBio! :)

I commenti sono inclusi, ma se mi metti i riferimenti sbagliati non funziona! :DDD
Le isole si chiamano Chatham. Su Google Maps si trovano con "chatham islands, new zealand", ma si vedono solo da satellite perché nella mappa non ci sono!!! :)
Invece su Virgilio Mappe hanno pensato bene di tagliare la cartina proprio a metà fra Nuova Zelanda e le Chatham, quindi la prima la trovi all'estremo est e le seconde all'estremo ovest... però riesci a beccarle se cerchi "waitangi, isole chatman".

Insomma, sono un po' sfuggenti! ;)

NayNewz ha detto...

guarda te a distrarsi u po' che ti combina il buon lys... piaciuto il gingillo, eh?
Dai che ne sto provando altri, poi ti fo sapere :D

Silvia! ha detto...

ahahahah!!!Ma insomma che è caspita una salsamenteria????