venerdì 12 giugno 2009

Per essere Franchi...

Un "franco tiratore" è uno che vota di nascosto non seguendo le indicazioni di partito.
http://it.wikipedia.org/wiki/Franco_tiratore

Ieri, alla Camera, di franchi tiratori in aula mentre si votava il ddl sulle intercettazioni non ce n'erano.

Facciamo un passo indietro e vediamo di capire cosa è successo: si deve votare alla Camera il disegno di legge sulle intercettazioni. Il governo, che evidentemente vuole fare pressione sul parlamento, mette la fiducia: o lo si approva, o casca il governo. E' chiaro che in questo contesto la maggioranza vota compatta a favore.

Il PD ha chiesto di effettuare il voto a scrutinio segreto. Gli è stato concesso.

A che serve il voto segreto in un frangente come questo? Chi sta nella maggioranza potrebbe votare contro il ddl, e così facendo potrebbe non solo bocciare la legge ma anche far cadere il governo di cui fa parte. Sarebbe, appunto, un "franco tiratore". E' chiaro che questa cosa può interessare solo qualcuno che è deliberatamente intenzionato a far cadere il governo. Ma chi potrebbe esserlo? I pentiti di AN? La Lega? Qualche cane sciolto? Mi sembra del tutto improbabile che qualche esponente della maggioranza, nel contesto sociale e politico di questi giorni, possa avere interesse a fare una cosa del genere.

Ma allora perché il voto segreto?

L'altra possibilità è che a voler nascondere il voto siano quelli dell'opposizione che non vogliono votare contro!
Con lo scrutinio palese, se uno vota a favore lo si vede, glielo si può rinfacciare. Invece, con lo scrutinio segreto, qualche "centro-sinistro" che non ama le intercettazioni si è sentito libero di votare a favore di questa legge senza alcun impedimento. Chi può essere stato? Per esempio qualcuno che ha già avuto problemi con le intercettazioni... ve li ricordate i tempi di Unipol-BNL? Oppure qualcuno che teme per le intercettazioni future... qualcuno abituato a fare favori agli amici degli amici, tipo realizzare modifiche a piani regolatori per mettere in regola interi quartieri edificati abusivamente... per esempio...

Insomma, se "una ventina" circa di deputati dell'opposizione ha votato a favore del ddl sulle intercettazioni, dopo che la stessa "opposizione" ha chiesto di votare a scrutinio segreto, secondo me non si può parlare di franchi tiratori. Si deve parlare invece di politici in odore di illegalità che vogliono tutelare se stessi e riescono a farlo anche pilotando le mosse pubbliche della loro compagine politica: la richiesta, appunto, di voto segreto.
Non sapremo mai chi è stato a votare a favore, di che partito sia, perché l'abbia fatto, ma di certo possiamo dire che non è andato contro le indicazioni del suo partito, perché l'indicazione del suo partito è stata: "votate come vi pare, tanto è segreto!"

Fra l'altro, con la forzatura della fiducia, questi signori potevano tranquillamente confidare che il ddl sarebbe passato comunque. Quindi potevano incassare il risultato e fare anche bella figura votando palesemente contro. Invece no. Avevano talmente paura che non passasse che ci hanno messo su altri voti di sicurezza.

Questi sono i nostri rappresentanti.
Gente che ha paura delle "toghe rosse" anche quando sta all'opposizione...

2 commenti:

Claudio Cerri ha detto...

Un vero schifo.

Parlando di argomenti più blandi, da che film è tratta l'immagine che hai usato per l'Header?

Lys ha detto...

L'header del blog?

Labyrinth di Jim Henson, con David Bowie e Jennifer Connelly ed i fantastici pupazzi di Jim Henson.

Sono stato sul tuo blog e le tue immagini mi ricordano qualcosa... frequentavi per caso il forum Graphite?

Quel riflesso a pallino sul naso da dove viene?